Una semplice formula per rispondere alla classica domanda “Mi parli di lei”

“Allora, mi parli di lei.”

Quella che sembra una domanda molto semplice può davvero farvi sudare, soprattutto durante un’intervista di lavoro. Di cosa dovreste parlare – non solo per creare un’intesa, ma anche dimostrare che siete la scelta perfetta per il posto di lavoro?

Non temete: c’è una formula super-semplice che vi aiuterà a rispondere con facilità a questa domanda.

Come rispondere alla domanda “Mi parli di lei”

Quindi, la prima domanda che probabilmente vi faranno in un’intervista di lavoro è: “mi parli di lei”. Ora, questo non è un invito a recitare tutta la storia della vostra vita o addirittura per ripetere punto per punto il vostro curriculum. Invece, è probabilmente la vostra prima e migliore occasione per dimostrare alla persona che vi sta facendo l’intervista sul perché siete la persona giusta per quel lavoro.

Una formula che piace molto si chiamata “presente-passato-futuro”. Quindi, per prima cosa cominciate a parlare del presente, dove siete e di cosa vi occupate in questo momento. Poi, segue il passato, parlate un po’ sulle vostre esperienze di lavoro e sulle competenze che avete acquisito in queste posizioni di lavoro. Finalmente, finite con il futuro: perché siete particolarmente interessati a quell’opportunità di lavoro.

Lasciate che vi facciamo un esempio:

Se qualcuno vi fa questa domanda, “mi parli di lei”, potreste rispondere:

“Beh, io sono attualmente il marketing manager dell’azienda Xx, dove gestisco tutto il nostro portfolio clienti. Prima, ho lavorato in un’agenzia, dove mi occupavo di marketing per tre diversi principali marchi nazionali di assistenza sanitaria. E mentre apprezzo molto il lavoro che facevo in queste aziende, mi piacerebbe avere la possibilità di arricchire il mio potenziale lavorando per un’azienda di marketing specifica, ecco perché sono così interessato ed eccitato da questa opportunità di lavoro “.

Ricordatevi di concentrarvi sulle esperienze lavorative e le competenze che risulteranno più rilevanti per la persona che vi sta facendo l’intervista quando pensate a quella posizione particolare o a quella società. E in definitiva, non abbiate paura di rilassarvi un po’, raccontare storie e aneddoti, chi vi sta facendo l’intervista ha già il vostro curriculum, cosicché  vorrà anche sapere un po’ di più su di voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *